Patrizia D’Addario/ Conosciuta come “Brummel” e “Coka”, un passato da modella e da illusionista, amica di Valeria Marini. Ritratto della “Noemi di Bari”

Pubblicato il 18 Giugno 2009 17:32 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2009 17:32

Nei giri “giusti” a Bari la conoscono tutti, Patrizia D’Addario, 40 anni, la ragazza o meglio la ex ragazza, che sta facendo tremare Berlusconi con le sue rivelazioni sulle notti a pagamento a palazzo Grazioli. Alle ultime elezioni comunali, candidata nella lista di Fitto, il deputato, ex presidente della Puglia, ha preso sette voti. Negli ambienti politici non la conoscevano fino alla estemporanea candidatura. Negli altri ambienti, invece, tutti sapevano chi era Brummel, ex modella, conosciuta anche come Coka.

Oltre alla modella ha fatto anche l’attrice e perfino l’illusionista con Copperfild. Ha lavorato in teatro con noti caratteristi baresi della fiction ed ha avuto una particina in Lariamara, appunto una fiction locale. Esperta nel sottobosco dello spettacolo Patrizia ha lavorato a Rimini, sulla Riviera toscana, ma anche a Saint Vincent e nel Montenegro.

La sua vita privata non è stata facile: qualche anno fa aveva denunciato il suo convivente per maltrattamenti e sfruttamento della prostituzione. È propietaria di due piccoli attici nel quartiere Libertà, uno dei quali svaligiato dopo le sue notti romane. Dicono che fosse disperata per il furto e sopratutto per la scomparsa del computer. Cosa c’era dentro?

Patrizia “Brummel” aveva una gran passione per i Suv. anche se ora circola per Bari su una Fiesta nera. Dopo la candidatura e la sconfitta elettorale, si è data molto da fare per recuperare presso i fotografi baresi le foto del giorno della visita di Berlusconi a Bari. Chi è veramente Patrizia? Dopo l’esplosione dello scandalo si è chiuso in un mutismo totale. L’hanno vista in un ipermercato di Japigia con una conoscente stretta e giurano che ha ancora molto da raccontare.

In una lunga intervista alla «Gazzetta» del 21 gennaio 2004, in cui presentava il calendario, Patrizia racconta di essere figlia di un italo-americano di Chicago (e non è vero). Sostiene di avere avuto una «affettuosa amicizia» con Valeria Marini, «con la quale ho condiviso la casa a Roma. Lei s’arrabbiava perché non voleva che m’allontanassi». Confessa di trovarsi «molto male» a Bari: «Non frequento posti, né persone, ma sto riprendendo a fare la modella».

Chi è allora davvero Patrizia Brummel? In molti, a Bari, cercano risposta a quest’ultima domanda. Ieri pomeriggio lei girava in un ipermercato di Japigia, poi ha incontrato la donna cui si è rivolta nell’ultimo, grave momento di difficoltà. E c’è chi giura che Patrizia Brummel, candidata da sette voti, abbia ancora molto da raccontare.