Prato/ Di giorno è primario all’ospedale, di notte si prostituisce come trans. Identificato e poi rilasciato noto medico della zona

Pubblicato il 31 Luglio 2009 10:11 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 10:32

prostituzioneUna storia che ha dell’assurdo. Persino la polizia di Pistoia è rimasta sorpresa quando, in un’operazione antiprostituzione, ha trovato sul marciapiede della Via Pratese che collega Prato a Pistoia, un primario dell’ospedale di Prato intento ad adescare degli uomini.

Una doppia vita, di giorno noto medico della zona, di notte trans. L’uomo è stato identificato e poi subito rilasciato mentre  due persone che si prostituivano sulla stessa strada sono state denunciate e per sette è scattato il provvedimento di espulsione dall’Italia in quanto clandestini. In tutto sono state fermate 16 persone extracomunitarie, fra i 20 e i 40 anni.

Tra i soggetti fermati c’è anche un viado brasiliano affetto da Aids. La polizia lo ha denunciato per tentate lesioni aggravate e ha diramato la sua foto, in modo da allertare eventuali clienti che possono aver contratto la malattia.