Pubblicità/ Internet è il posto ideale per provare nuove campagne. Così Darren Herman ha rilanciato il marchio Vespa

di Giancarlo Usai*
Pubblicato il 1 giugno 2009 15:57 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2009 15:57

Numeri e parole su Internet rivoluzionano il mondo della pubblicità. Darren Herman, presidente della Varick Media Management, dopo aver creato e rivenduto tre compagnie specializzate in tecnologia sul web, ha creato una società che ha un compito molto particolare: studia gli effetti che slogan e inserzioni hanno sulla rete e li realizza per altre aziende.

Ad esempio, Herman ha lavorato negli ultimi tempi per rilanciare il marchio Vespa, preparando 27 differenti lanci pubblicitari, fatti di frasi ad effetto e numeri che colpiscono l’attenzione. E ha poi calcolato che una promessa di “zero interessi” sotto la foto di uno scooter sul web attira circa il 70 per cento di navigatori in più di qualsiasi altra campagna pubblicitaria classica. Il lavoro di Herman si basa su combinazione di immagini e parole, che gli utenti di Internet ricordano con più attenzione di qualsiasi spot televisivo o sulla carta stampata.

Il lavoro della Varick non si ferma qui. Non consiglia solo la giusta inserzione, ma pure le future strategie di marketing. E tutte le più grandi compagnie si stanno adeguando, utilizzando il web come luogo per sperimentare nuove campagne promozionali aggressive e più efficaci.

«I costi sono ridotti e molte agenzie, che non dispongono di budget elevati, possono ambire a lavorare per i clienti più prestigiosi», sostiene Herman. Ma non accetta l’idea di essere un semplice operatore virtuale, che lavora solo con tabelle e fogli di calcolo. «Resta comunque un lavoro creativo ed entusiasmante – dice – perché se i nostri strumenti sono digitali, i clienti per cui lavoriamo sono reali».

*Scuola di Giornalismo Luiss