Quando si aspetta un bimbo e la gravidanza procede senza problemi si può tranquillamente viaggiare in aereo fino alla 36ma settimana di gestazione.

Pubblicato il 12 agosto 2009 18:07 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2009 18:07

Se siete incinte e non volete rinunciare ad un bel viaggetto in qualche meta lontana nessun timore; secondo l’American College of Obstetricians and Gynaecologists, a meno che non ci siano situazioni di salute particolari (minacce d’aborto, ipertensione, diabete gestazionale non controllato, anemia grave, anomalie placentari, rischio di parto prematuro), si può viaggiare fino alla 36ma settimana di gestazione (32 esima per le gravidanze  gemellari o a volte 30 esima a discrezione di alcune compagnie).
Non correrete nessun pericolo nè in aeroporto: infatti i metal detector non sono nocivi non emanando raggi x, ne’ in aereo: infatti non esistono controindicazioni all’utilizzo della cintura di sicurezza durante la fase di decollo ed atterraggio ed in generale nel volo in sè e per sè.  Certo è bene, però, prendere alcune precauzioni come ad esempio:
* indossare calze elastiche;
* utilizzare scarpe che non costringano il collo del piede;
* evitare il più possibile di accavallare le gambe mentre si è seduti a bordo;
* muoversi spesso (ogni mezz’ora sarebbe l’ideale) per evitare i crampi;
* eseguire semplici esercizi di stretching che implichino il movimento dei piedi per facilitare la circolazione del sangue;
* assumere cibi ricchi di vitamine C e K che esercitano un’azione protettiva sulle pareti dei capillari. é importante poi bere molto sebbene non cibi gassati o contenenti caffeina.
Dunque fate pure buon viaggio e se ancora non vi sentite tranquille non dimenticate che anche in volo il personale sarà in grado di far nascere il vostro bambino!