Racconti, ricette, economia domestica. Rivista per signore? No, un manoscritto medievale

di Riccardo Panzetta*
Pubblicato il 30 Maggio 2009 15:38 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2009 15:38

Come una moderna rivista per signore. Piena di consigli su come rendere meno doloroso il parto o come far uscire un coniglio dalla sua tana. E poi racconti, poesie d’amore, indicazioni mediche. Tutto normale se non si trattasse di un testo medievale.  inserito in un’antologia .

Questa “rivista al femminile” ante-litteram, che non ha nulla da invidiare ai magazine rosa oggi in edicola, è stata scoperta da un ricercatore canadese. Scritto in Middle English lingua storica in uso fino al tardo Rinascimento, il documento è parte di una collezione custodita nella Biblioteca nazionale “Vittorio Emanuele” a Napoli, e sarebbe databile, secondo il medievalista James Weldon, al tardo Medioevo.

Il professor Weldon è incappato nel prezioso testo mentre era impegnato in uno studio su “Lybeaus Desconus”, uno dei racconti presenti nell’antologia. Secondo Weldon «il manoscritto è davvero incredibile e rivela molte cose sulle abitudini e la vita quotidiana delle donne del Medioevo».

Presentato al meeting della Società Canadese di Medievalisti, il manoscritto è stato da subito catalogato come unico nel suo genere «perchè – continua il ricercatore – sono rarissimi i libri antichi esclusivamente dedicati alle donne».

«Il testo era rivolto ad un pubblico di donne aristocratiche – prosegue Waldon – perchè in alcune ricette si fa riferimento a spezie come la cannella, che era rara e molto costosa».

In totale, ci sono 140 ricette nell’antologia. Molte di queste danno suggerimenti su come preparare unguenti e preparati medici ma danno anche istruzioni su come fare la ceralacca, preparare il brodo o la marmellata di mele cotogne.

*Scuola superiore Giornalismo Luiss