Ragusa/ Emanuele Moncada, 73 anni, è stato ucciso dal figlio Corrado a sprangate. Il motivo? I soldi per un gratta e vinci

Pubblicato il 22 Agosto 2009 9:35 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2009 11:29

Un uomo di 73 anni, Emanuele Moncada, è stato ucciso dal figlio, Corrado, di 47 anni, questa mattina, 22 agosto, in un’abitazione di Modica Alta, in provincia di Ragusa. Secondo quanto accertato dai carabinieri, Corrado Moncada avrebbe colpito il padre al culmine di un litigio perché il genitore gli avrebbe sottratto del denaro per giocare al ‘Gratta e vinci’, situazione che si sarebbe protratta nel tempo.

L’anziano è stato colpito più volte alla testa con una spranga di ferro. L’allarme è stato dato da alcuni vicini di casa che hanno avvertito i carabinieri e il 118. Quando l’ambulanza è giunta sul posto, però, per Emanuele Moncada non c’era più nulla da fare. Il presunto omicida, ancora con la spranga insanguinata in mano e in stato confusionale, è stato arrestato dai carabinieri.