Ritratto di Michael Jackson in versione ”Thriller” di Andy Warhol all’asta a New York per milioni di dollari

Pubblicato il 1 Agosto 2009 18:23 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2009 18:23

Un ritratto di Michael Jackson realizzato da Andy Warhol sarà messo all’asta a New York. Il quadro, 76 centimetri per 66, ritrae Jacko sorridente con la giacca di pelle rossa indossata nel video di Thriller, forse il più famoso della sua carriera, a quanto riferisce il sito online della Bbc.

L’opera, risalente al 1984 e custodita alla Vered Gallery di New York, sarà esposta prima della vendita al British Music Experience di Londra, nell’Arena O2, la stessa dove il re del pop avrebbe dovuto esibirsi per il suo atteso ritorno sul palco a luglio, se la sua vita non fosse stata stroncata dall’attacco cardiaco che lo ha ucciso il 25 giugno scorso.

”Questo ritratto mette insieme il re incontrastato della pop art e il re incontrastato della pop music”, ha detto Janet Lehr, portavoce del venditore, un anonimo privato. Per ora non si ha idea della cifra alla quale potrà essere battuto il ritratto di Jacko, ma la base d’asta, secondo Bloomberg, dovrebbe essere di 800 mila dollari (pari circa a 560 mila euro).  Esperti d’arte stimano che il ritratto potrebbe essere venduto per una cifra nell’ordine di svariati milioni di dollari.

L’asta, inizialmente in programma per metà luglio, è stata rinviata per le troppe richieste. La gran mole di offerte – alcune oltre il milione di dollari – ha detto Vered, l’artista che gestisce la galleria dove è esposta l’opera, impone accurati controlli bancari e questo fa sì che non sarà possibile arrivare alla fase conclusiva prima di metà agosto.

Finora il dipinto di Warhol che detiene il record per la cifra alla quale è stato aggiudicato è quello intitolato “Green Car Crash” o “Green Burning Car I” del 1963, che ritrae un’automobile ribaltata e in fiamme, che è stato venduto nel 2007 per 71,7 milioni di dollari. Ma sono in molti a scommettere sul fatto che Jacko potrebbe infrangere anche questo record.

”Il ritratto è stato realizzato all’apice della carriera di entrambi gli artisti ed è una celebrazione di due grandi talenti della storia della cultura globale”, ha aggiunto la Lehr a proposito dell’opera d’arte, che è stata firmata da Warhol tre anni prima della sua morte, avvenuta nel 1987.