Depressione e violenza: undici sintomi delle patologie mentali nei bimbi

Pubblicato il 31 ottobre 2011 12:56 | Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2011 13:18

ROMA, 31 OTT – La differenza tra i normali problemi dell’infanzia e vere e proprie patologie mentali sta in undici segnali che i genitori e le maestre dovrebbero valutare. A compilarne la lista, pubblicata dalla rivista Pediatrics, è stato un team di esperti statunitensi coordinato da Peter S. Jensen della Mayo Clinic.

La necessità della lista, spiegano gli esperti, parte dalla constatazione che tre bambini su quattro che hanno problemi psicologici non vengono riconosciuti, o arrivano tardi alla diagnosi: ”Molte persone sono confuse riguardo ai problemi dei bambini – spiega Jensen – e se si ha un questionario con sì o no diventa tutto più facile”.

Gli undici segni, ognuno dei quali dovrebbe far scattare i genitori e farli rivolgere a uno specialista, vanno dal senso di depressione per più di due settimane al tentativo di violenza verso se stessi o gli altri, dai disturbi dell’appetito a quelli dell’attenzione, dall’uso ripetuto di alcool o droga agli attacchi di panico relativi ad attività di tutti i giorni: ”Per evitare di preoccupare troppo i genitori la lista è conservativa, e contiene solo i sintomi più evidenti – si legge nell’articolo – del 15% di bambini americani che ha qualche problema psicologico l’8% ricade in queste definizioni”.