SALUTE:PEDIATRA,ITALIA TRA PAESI OCCIDENTE CON PIU’ MORBILLO

Pubblicato il 5 agosto 2010 5:00 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2010 13:13

”L’Italia e’ uno dei Paesi, tra quelli occidentali, con il tasso piu’ alto di casi di morbillo, perche’ non si e’ ancora raggiunta una sufficiente copertura vaccinale”. A dirlo e’ Alberto Ugazio, presidente della Societa’ italiana di pediatria. Lo dimostrano i dati sull’epidemia di morbillo che sta colpendo da gennaio Piemonte ed Emilia Romagna, resi noti dal Centro di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanita’ sul suo sito.

In Piemonte l’epidemia di morbillo si e’ diffusa su tutto il territorio. Fino al 30 giugno i casi segnalati sono stati 427 in 12 Asl su 13. Si tratta di 65 casi confermati in laboratorio, 303 epidemiologicamente correlati a casi confermati, 29 casi probabili e 15 sospetti.

Il 62% dei casi si e’ registrato tra i 10-14 anni e i 15-19 anni. Piu’ contenuti invece i numeri dell’epidemia di morbillo in Emilia-Romagna, dove dal 1 gennaio al 31 maggio sono stati segnalati 119 casi sospetti di morbillo, di cui 78 confermati, 8 probabili, 14 possibili e 19 non casi. ”Il morbillo e’ una malattia grave – spiega Ugazio – che ogni anno nei paesi industrializzati provoca la morte di un bambino su 1000 e lascia segni irreversibili per via dell’encefalite, complicazione che si verifica in un caso su 1000. Purtroppo queste epidemie continuano a esserci ricorrentemente nel nostro Paese”.

Quello del morbillo e’ un virus che si diffonde molto facilmente e velocemente, ”soprattutto perche’ la vaccinazione non e’ diffusa come dovrebbe – continua – Per eliminarlo la copertura dovrebbe essere del 95%, e invece in Italia siamo poco sotto il 90%, nonostante da quasi otto anni il ministro della Salute sia impegnato in campagne per diffondere questa vaccinazione”.

Le cause di questa situazione sono da addebitare, secondo Ugazio, in parte ”alla non sempre buona organizzazione di asl e servizi vaccinali, in parte ai genitori, che spesso non ricevono informazioni corrette, si spaventano e rimandano la decisione, dimenticandosene alla fine. Il risultato e’ che negli Stati Uniti, dove il morbillo indigeno non esiste piu’, i principali esportatori di questa malattia sono proprio gli italiani”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other