Sardegna/ Picchiano e derubano un camionista sulla Cagliari-Sassari. Arrestati Antonio Manca e Giuseppe Ruiu, con loro altre tre persone

Pubblicato il 22 Agosto 2009 14:00 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2009 14:40

Un camionista è stato picchiato a sangue da cinque balordi che, minacciandolo con un coltello, gli hanno anche rubato il cellulare. L’episodio, avvenuto sulla strada statale 131 all’altezza di Paulilatino, nell’Oristanese, risale a giovedì scorso ma è stato reso noto solo oggi.

Due degli aggressori, tutti del Nuorese, sono stati arrestati dalla polizia e tre, tra cui un minore, sono stati denunciati. Il camionista ha bloccato il mezzo dopo un tamponamento da parte dell’auto dove viaggiavano i cinque. E’ nata una violenta discussione su una presunta manovra azzardata del camionista che e’ degenerata nel pestaggio dell’uomo.

I cinque si sono poi allontanati lasciando il poveraccio con il volto ridotto ad una maschera di sangue. Secondo quanto raccontato dall’uomo, il tutto sarebbe successo nella totale indifferenza degli automobilisti che transitavano sulla “Carlo Felice” che non hanno prestato alcun soccorso al malcapitato.

L’uomo è riuscito ad annotare il numero di targa dell’auto dei cinque giovani che sono stati rintracciati nel corso di un’operazione congiunta tra le squadre mobili della questure di Nuoro e Oristano.

In cella sono finiti Antonio Manca di 27 anni e Giuseppe Ruiu, 33 anni, bloccati nella notte dalla polizia a Nuoro. Gli altri tre, tra cui un minore, si sono, invece, presentati spontaneamente in questura e sono stato deferiti a piede libero all’autorità giudiziaria.