Sardine, CasaPound: “Saremo con loro in piazza a Roma”. La replica: “Siamo antifascisti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Dicembre 2019 14:33 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 14:33
Sardine, Ansa

Una manifestazione delle Sardine (foto Ansa)

ROMA – Sardine e CasaPound insieme in piazza San Giovanni il 14 dicembre? Possibile? Andiamo con ordine.

Stephen Ogongo, leader romano delle sardine, intervistato dal Fatto Quotidiano, ha aperto il movimento a tutti: “Per me, almeno il momento, chiunque vuol scendere in piazza è il benvenuto. Che sia di sinistra, di Forza Italia o di CasaPound. Ai paletti penseremo dopo…”.

Passano poche ore e CasaPound non si fa scappare l’occasione e risponde accettando l’invito:

“L’apertura del leader delle Sardine di Roma stupisce, ma va nella direzione del dialogo e noi da sempre ci confrontiamo con tutti. Al momento le Sardine sinceramente mi sembrano un contenitore vuoto e manovrato dalla sinistra, ma noi siamo pronti ad andare in piazza, senza bandiere, come abbiamo per la manifestazione con Salvini Berlusconi Meloni, e porteremo le nostre idee. Ma sia chiaro ‘Bella Ciao’ non la cantiamo”. 

Finita qui? Ovviamente no. Ovviamente no perché subito all’interno del movimento delle Sardine è scoppiato il caso.

“Se troverò un fascista in piazza San Giovanni – scrive un 19enne del Quadrato nella pagina Facebook romana delle Sardine – questo avrà la fortuna di sentire l’affetto da parte del quartiere che coloro che la pensavano come lui hanno distrutto”.

E ancora: 

“Mi stupisce comunque la leggerezza con la quale uno degli organizzatori possa fare una simile dichiarazione, più che strumentalizzabile… Specie nel momento in cui Sartori ha criticato Potere al Popolo accusandola di “infiltrarsi” nelle piazze… Cioè i compagni non vanno bene ma siamo inclusivi con i fascisti? Bisognerebbe fare più attenzione nelle dichiarazioni pubbliche”.

Più tardi arriva un ulteriore chiarimento dei quattro fondatori delle Sardine: “Le piazze delle sardine si sono fin da subito dichiarate antifasciste e intendono rimanerlo. Nessuna apertura a Casapound, né a Forza Nuova. Né ora né mai”. Nella nota si legge ancora: “Le sardine sono antifasciste. Le sardine continueranno a riempire le piazze. Si decida da che parte stare. Noi lo abbiamo già fatto. Andrea, giulia, mattia, roberto e tutte le sardine #italianonabbocca#italianondimentica #6000sardine”.

Fonte: Facebook, Il Fatto Quotidiano.