Serie A/ Livorno – Cagliari 0-0. Emozioni solo nel primo tempo, poi le squadre si accontentano del punto

Pubblicato il 24 Agosto 2009 12:36 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2009 12:36

Debutto senza reti per Il “trio delle meraviglie” (Diamanti, Tavano e Lucarelli)  del Livorno, che resta all’asciutto contro il Cagliari allenato dal livornese Allegri.

Uno zero a zero che non apre polemiche e che riflette in modo corretto quanto si è visto sul campo. Insomma un pari, quello tra toscani e sardi, che accontenta tutti.

Le due squadre, in ogni caso, hanno provato a vincere, almeno nel primo tempo. Avvio migliore per gli ospiti che vanno vicinissimi al vantaggio con una volee dell’argentino Larrivey (preferito a Matri), all’11’, che scheggia il palo alla destra di De Lucia.

Un minuto dopo,  di testa, lo stesso attaccante rossoblù si fa trovare pronto a centroarea ma la sua deviazione è bloccata dal portiere livornese.

Scampato il pericolo il Livorno prova a pungere il Cagliari e lo fa soprattutto (anzi, quasi esclusivamente) con Diamanti che prima impegna Marchesi da fuori area al 19′ e poi ci riprova con due calci di punizione.

Ma al 23′ la vera palla gol capita sul piede di Grandoni che, su azione di calcio d’angolo, devia a rete a botta sicura ma Marchetti si salva d’istinto.

Poi ancora solo Diamanti che svaria da una parte all’altra del campo, imposta e conclude. E dimostra che, adesso, questo Livorno non potrebbe fare assolutamente a meno di lui, anche se sul mercato (ancora aperto fino al 31 agosto) il presidente Spinelli non ha speso parole definitive: «Per ora non ci sono offerte soddisfacentiquindi il ragazzo deve restare concentrato sul campionato e basta».

Nella ripresa poche fiammate e il ritmo cala, così come le emozioni. Alla fine neppure la girandola dei cambi sposta l’inerzia della partita e con dieci attaccanti schierati dalle due squadre (sostituzioni comprese) il risultato resta fissato sullo 0-0 e i due portieri praticamente inoperosi.

Un punto  a testa per le due squadre che, tuttavia, soddisfa gli allenatori: Allegri può disi contento del pari conquistato in trasferta sul campo di una diretta concorrente per la salvezza e Russo, al suo esordio in serie A, evita il ko interno. Il Livorno, però, è atteso, al prossimo turno dalla dura trasferta di Napoli.