Sulmona/ La rabbia dei cittadini sfila contro la tassa-beffa del governo Berlusconi

Pubblicato il 11 Giugno 2009 13:40 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2011 13:02

Sulmona insorge contro Silvio Berlusconi: operai, agricoltori e mamme con le carrozzine sono scesi in piazza a manifestare per quella che hanno definito una”tassa-beffa” che ha così portato per le strade 1.500 cittadini pronti ad esprimere la loro rabbia.

Il presidente del Consiglio ha firmato l’ordinanza che revoca le agevolazioni fiscali ai Comuni fuori dal cratere. A sfilare è stata il dissenso di tutti i cittadini, compresi i rappresentanti delle istituzioni locali. «Il Governo ha a disposizione dai 2 ai 4 miliardi nel Fondo strategico per l’economia reale», spiega il senatore Luigi Lusi, «e non si capisce quindi per quale motivo non si trovino i soldi per la zona franca. La realtà è che si va avanti con ordinanze che il ministro Tremonti ritiene revocabili».