Tensione tra i vertici Rai e Michele Santoro: Annozero rischia di slittare a ottobre

Pubblicato il 1 Settembre 2009 10:20 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2009 10:20

La ripresa della trasmissione televisiva AnnoZero, condotta dal giornalista Michele Santoro, rischia di slittare a ottobre. E la redazione del programma è in fibrillazione: «Non ci rinnovano i contratti. E siamo a venti giorni dalla partenza del programma. È snervante, stiamo lavorando, ma senza certezze».

Secondo un giornalista dello staff di Santoro, l’ostacolo  principale sarebbe legato alla partecipazione al programma di Marco Travaglio: «Sembra che Berlusconi non voglia vedere sullo schermo la faccia di Marco Travaglio».

Venerdì 28 agosto, intanto, c’è stato l’ennesimo incontro tra Santoro, il direttore generale della Rai Mauro Masi, e il direttore di Rai Due Massimo Liofredi. Dal colloquio, però, nessuna fumata bianca e situazione, al momento, congelata.

Il nuovo direttore della Rete è ottimista. Per Liofredi, infatti, non c’è nessun caso Travaglio e le difficoltà sono superabili: «Io sono direttore da un mese, in agosto è tutto difficile, ma ne ho già parlato con Santoro».

Ottimista anche il consigliere Rai di area Pd Giorgio Van Straten: «In tutte le vicissitudini giudiziarie con la Rai, Santoro ha sempre vinto. Non credo possano bloccare il suo programma».

Il 21 settembre, però, data in cui dovrebbe cominciare la trasmissione, si avvicina.