TRAUMI SPORTIVI;300MILA INFORTUNI ANNO, CALCIO AL TOP

Pubblicato il 5 agosto 2010 4:50 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2010 17:38

Ogni anno 300mila italiani cadono, si fratturano, si lesionano, si lussano un arto o riportano escoriazioni facendo sport. E la disciplina principe per questi traumi e’ il calcio (o la sua versione ridotta, il calcio a 5). Sono le cifre che riguardano l’incidenza dei traumi sportivi sugli oltre 17 milioni di italiani che, secondo l’Istat, praticano uno o piu’ attivita’ sportive.

Ad indagare il fenomeno e’ stato un epidemiologo dell’Istituto Superiore di Sanita’, Marco Giustini che, tra i 300mila infortunati, ha contato circa 15mila casi di ricovero, per una durata media della prognosi di 10 giorni. Secondo Giustini, il calcio e’ lo sport piu’ ”rischioso” ma solo per i giovani. Superati i 50 anni, al primo posto delle discipline a rischio traumatismo ci sono ciclismo, jogging e sci. Stando ai dati dell’Istat, negli ultimi 15 anni, i cinquantenni che si dedicano allo sport sono passati dal 12,6% al 19,3% della popolazione.