Uno studio Usa conferma: gli Omega 3 prevengono l’Alzheimer

Pubblicato il 9 Novembre 2010 21:30 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 21:40

Prendere supplementi naturali con gli acidi Omega-3 nella mezza età migliorerebbe la memoria e le attività mentali in generale, prevenendo in qualche modo il declino neurologico che insorge con la comparsa del morbo di Alzheimer.

E’ quanto emerge da un nuovo studio pubblicato negli Usa, nel quale i ricercatori hanno seguito la salute di 485 persone dai 55 anni in su, complessivamente sane ma con lievi problemi mnemonici indotti semplicemente dall’invecchiamento.

La metà dei volontari ha assunto quotidianamente supplementi contenenti 900 mg di acido docosahexaenoico (DHA), parte appunto degli acidi grassi polinsaturi Omega-3, e l’altra metà un banale placebo. Dopo 6 mesi dall’avvio dei test, le persone che prendevano DHA hanno evidenziato un miglioramento nella memoria e nella velocità e flessibilità di apprendimento rispetto agli altri.

”Questa indagine rafforza il principio che assumere regolarmente acidi Omega-3 prima che vi siano immediate preoccupazioni per l’insorgere del morbo d’Alzheimer o di altre forme di demenza può beneficiare le funzioni cognitive”, ha osservato Duffy MacKay, vice presidente del Consiglio Usa per la nutrizione (CNR). La ricerca è pubblicata sul numero di novembre della rivista dell”Alzheimer association’ ”’Alzheimer e demenza”.