Obama: Barack e Michelle insegnano ai bianchi come salutarsi all’ultima moda, col ”pound” afro-americano

Pubblicato il 5 Giugno 2009 14:47 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2010 16:22

La popolarità di una coppia presidenziale si giudica anche dalle piccole cose, e il duo Barack & Michelle Obama ne è la riprova. Secondo il sito di gossip Gawker, i due inquilini della Casa Bianca sono riusciti a far accettare agli americani bianchi un tipo di saluto tipicamente nero: il ”pound”, altrimenti chiamato ”fist jab”. ”Pound” deriva dal verbo ”sbattere” e ”fist jab” è un termine pugilistico che indica un pugno diretto.

Il ”pound’ è una variazione dell’ ”high  five” (cinque alto), anch’esso di origine afro-americana, ovvero lo sbattere tra amici delle palme aperte della mano destra in alto in segno di saluto o di esultanza, che avrete visto spesso nei film americani. La variante del ”pound” è che invece di sbattere le palme si accostano l’uno all’altro i pugni chiusi , sempre della mano destra, o di entrambe le mani. La stretta di mano tradizionale è roba preistorica.

Come le donne americane hanno cominciato ad andare in palestra dopo aver visto le braccia muscolosamente levigate della bella Michelle, ora la moda del ”pound” imperversa perfino tra i banchieri di Wall Street, moda che, scrive Gawker, ha un’origine temporale precisa. Quando nel giugno dell’anno scorso la convention democratica assegnò a Barack la nomination per la presidenza, lui e Michelle furonno immortalati da fotografi e telecamere mentre esultanti si scambiavano un ”pound”.

Ora questo modo di salutarsi o congratularsi, un tempo guardato dai bianchi con sospetto perché troppo tipicamente ”nero” , è diventato un’abitudine accettata da tutti, al punto che una giornalista di Fox News, E.D. Hill, che l’aveva definita ”terrorista”, ha dovuto fare marcia indietro in diretta chiedendo scusa.

Non trattenete il fiato in attesa che il ”pound” arrivi anche in Italia. Arriverà  presto,  come è arrivata, per fare un esempio tra tante americanate di importazione, l’esclamazione ”wow!” ormai usatissima dai nostri giovani (si pronuncia ”uau”!) per indicare sorpresa, ammirazione, stupore ecc. Se per strada passa una bella ragazza, fischiare è da trogloditi: si dice ”wow!”.