Usa-Corea del Nord/ Fa marcia indietro la nave sospettata di trasportare un carico di armi e seguita da marina americana

Pubblicato il 6 Luglio 2009 9:41 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2009 9:59

La nave trasporto nordcoreana Kang Nam, seguita da giorni da un cacciatorpediniere americano perchè sospettata di avere a bordo un carico di armi in violazione delle risoluzioni Onu, farà ritorno lunedì a porto di partenza, a quanto riferisce la Reuters.

Il viaggio della Kang Nam, che originariamente aveva fatto rotta per Singapore, secondo gli osservatori è stato un test voluto dal regime comunista di Pyongyang per verificare l’efficacia delle nuove sanzioni sanzioni Onu decise dopo l’esperimento nucleare sotterraneo effettuato dalla Corea del Nord a maggio. In base alle sanzioni, tutte le navi nordcoreane possono essere fermate e perquisite in mare aperto se sospettate di avere carichi illeciti.

Il rientro della nave, rileva la Reuters, potrebbe servire a ridurre le tensioni con gli Stati Uniti suscitate dal lancio sperimentale nordcoreano di sette missili sabato scorso, giorno della Festa dell’Indipendenza americana. Secondo fonti giornalistiche sudcoreane, la Kang Nam sta facendo rotta verso il porto di Nampo, della parte settentrionale del Paese.

In un altro sviluppo, un inviato Usa con il compito di coordinare l’applicazione delle sanzioni ha incontrato lunedi funzionari governativi malaysiani per discutere la possibilità di chiudere i conti bancari di Pyongyang a Kuala Lumpur, che secondo il quotidiano giapponese Joongang Ilbo, citando fonti diplomatiche americane,  servono alla Corea del Nord per i suoi traffici illeciti.