Usa/ Uomo armato di mitra al comizio di Obama a Phoenix, nessuno lo ferma. Le leggi dello stato gli consentivano di avere l’arma

Pubblicato il 17 Agosto 2009 23:10 | Ultimo aggiornamento: 17 Agosto 2009 23:23

TO170809EST_0055Un uomo armato di mitra è stato individuato a Phoenix, durante un comizio di Barack Obama, ma nessuno l’ha fermato. Il presidente americano stava tenendo il suo discorso ai reduci di guerra. L’uomo, di circa trent’anni, è stato visto mentre si aggirava nelle vicinanze del convention center ma la polizia non ha potuto arrestarlo.

Malgrado l’Fbi e i Servizi Segreti (gli agenti del Tesoro che proteggono il presidente e la famiglia) abbiano rivelato che le minacce di morte contro Obama si siano moltiplicate, gli agenti non hanno potuto fermarlo poichè secondo le leggi dell’Arizona i cittadini dello Stato possono tranquillamente circolare armati.

«Sono armato perchè è mio diritto esserlo», ha risposto quanti gli hanno chiesto perchè portasse il mitra. Il detective del dipartimento di polizia di Phoenix ha confermato l’impossibilità di intervenire viste le regole dell’Arizona che prevedono una applicazione molto estesa del cosiddetto II emendamento della Costituzione Usa. Il controverso articolo, retaggio della fine del ‘700 quando gli Usa si liberarono dal giogo britannico, consente di portare armi ma con alcuni vincoli non operanti proprio in Arizona.

Lo stesso era peraltro successo anche l’11 agosto quando un uomo armato di pistola era stato visto di fronte a uno degli incontri con i cittadini organizzati dal presidente per difendere la riforma sanitaria in New Hampshire. Anche in quel caso la polizia non aveva potuto intervenire poichè l’uomo si trovava su terreno privato dove le leggi dello Stato consentono di essere armati.