Vaccini: 10 milioni di bambini morti ogni anno

Pubblicato il 9 Marzo 2012 19:57 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2012 19:59

ROMA, 9 MAR – ''Il campo dei vaccini e' oggetto di un grande scandalo: ogni anno nel mondo muoiono 10 milioni di bambini e 2,5-3 milioni di questi decessi sarebbero prevenibili se i bambini avessero accesso ai vaccini''. Lo afferma Alberto Mantovani prorettore dell'universita' di Milano e direttore scientifico dell'ospedale Humanitas, intervenuto ad un incontro all'Accademia dei Lincei. Le malattie che causano la morte, soprattutto dei bambini nei Paesi poveri, sono quelle infettive: ogni anno ci sono 700 mila decessi per pneumococco, 500 mila per rotavirus, tra 200 mila e 600 mila per salmonellosi.

''Per queste malattie, per le quali esistono vaccini validi resta il problema dell'ultimo miglio – aggiunge Mantovani – ovvero la possibilita' di far arrivare i vaccini nei luoghi in cui c'e' piu' bisogno, nei Paesi in via di sviluppo''. Mantovani ha ricordato che la Gavi Alliance, partnership di soggetti pubblici e privati, tra cui l'Oms e la Bill e Melinda Gates Foundation, dal 2000 (anno in cui e' stata costituita) al 2010 e' riuscita salvare 5,4 milioni di vite immunizzando milioni di bambini contro la difterite, la pertosse, il tetano e l'epatite B.

Con l'arrivo della crisi economica, i finanziamenti alla Gavi si sono ridotti. Mantovani e altri tre immunologi (Jan Holmgren, John Clemens e Stefan H.E. Kaufmann) hanno lanciato un appello, pubblicato su Nature Immunology, affinche' il flusso di risorse non si esaurisca.