Vasco Rossi depresso: “È un miracolo se sono ancora vivo”. Ma l’entourage smentisce

Pubblicato il 22 Settembre 2009 13:55 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2009 13:55

Vasco Rossi è depresso e i fan di tutta Italia tremano. In un’intervista rilasciata al settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni” la rock star si è lasciata andare ad una serie di dichiarazioni che tradiscono un profondo malessere: «Creativamente è un grande momento.È tutto il resto che è un casino».

«Psicologicamente sono confuso – ha confessato Vasco – ho frequenti sbalzi di umore. Meno male che faccio l’artista. Fossi stato un bancario, mi avrebbero licenziato chissà quante volte».

L’intervista, poi, prosegue sulla stessa falsa riga: «Ho molte ansie e qualche angoscia. La mia autostima, poi, è sottoterra. Non è che se migliaia di fan mi dicono che sono un dio poi io mi ci senta, anzi: più me lo dicono, più mi sento male. Perché io lo so come sono fatto dentro. Non esiste un solo Vasco, dentro di me ne convivono almeno due, ma forse anche di più. Ed è una lotta continua».

A fine chiacchierata le dichiarazioni più inquietanti:  «In un certo senso, è un miracolo che io sia vivo, con tutte le sigarette che fumo e i tranquillanti che prendo per stare calmo. Magari la fine di questo tour io neppure la vedrò, la vedrà solo il pubblico. Incontro ragazzi che mi dicono di aver comprato i biglietti per concerti che terrò tra un anno, e a me vien da dire se non dovessi esserci io, voi andateci lo stesso».

Il suo entourage, ovviamente, ha subito smentito il tutto.