Venezia, Casinò sotto attacco: nuovi pignoramenti

Pubblicato il 21 Marzo 2009 12:13 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2009 12:13

Un altro maxipignoramento per 4 milioni e mezzo di euro sta per essere deciso dal Tribunale di Venezia su richiesta degli avvocati che chiedono alla casa da gioco di Ca’ Farsetti il pagamento delle mance ai croupier. La richiesta si basa sugli accordi tra la direzione del Casinò e i croupier: le mance fanno parte della retribuzione. Tre milioni e mezzo di euro sono già stati pignorati per lo stesso motivo e il provvedimento aveva colpito beni delle due società strumentali che dovrebbero essere il motore del Casinò, quelle che si occupano del marketing e degli eventi.

Le decisioni giudiziarie stanno mettendo in discussione i 107 milioni di euro che ogni anno il Casinò deve versare al Comune di Venezia. La cifra potrebbe calare in tempi già difficili per le finanze comunali ed anche per il bilancio del Casinò che malgrado l’incremento degli ingressi sopporta una crisi vistosa, come tutte le case da gioco.