Whitney Houston, ritorno con stecche. Ma il suo nuovo album domina le classifiche

Pubblicato il 2 Settembre 2009 14:13 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2009 14:13

Doveva essere il suo grande rilancio.  Pubblico selezionato, diretta tv e il singolo “I Look To You” per ritornare nell’Olimpo. Invece, Whitney Houston ha steccato. Più di una volta, stonando proprio su quelle note più acute che la avevano resa famosa in tutto il mondo facendola soprannominare, come Frank Sinatra,  “The Voice”.

La stampa statunitense, ovviamente, non le ha risparmiato stoccate feroci parlando anche di «disastro Whitney». Ma la prima a prendersi la colpa è stata proprio la Houston: «Perdonatemi. Sono stata da Oprah è ho parlato per troppo tempo, ho perso la voce», ha dovuto ammettere la star. «Non avrei dovuto parlare. Avrei dovuto cantare».

Solo il giorno precedente alla fallimentare esibizione di Central Park, la cantante, vincitrice di sei grammies, aveva rilasciato un’intervista fiume a Oprah Winfrey, per uno show che sarà trasmesso negli Usa il 14 settembre.

La Houston, dopo un decennio di crisi dovuti a scandali e droghe ha comunque buone ragioni per consolarsi: il suo nuovo album  troneggia al primo posto della classifica di iTunes. Una cosa a cui, la donna che con 70 milioni di dischi, ha venduto più di ogni altra, è forse abituata.

C’è da scommettere che le stecche non la fermeranno. Del resto, come scrive il New York Times,  «senza le avversità, una diva è solo una cantante». Whitney, invece, è una diva in tutto e per tutto.