Yahoo di Sant’Antonio

Secondo vecchie osservazioni, epoca bolla dot.com, il boom di inserzioni su Yahoo era dovuto alle dot.com che si facevano pubblicità e così facendo aumentavano il valore di Yahoo che a sua volta motivava i folli multipli che inflazionavano il prezzo delle azioni delle dot.com. Un elaborata catena di Sant’Antonio. Ora, qualche analista vede lo stesso rischio nell’iAd, usato per pubblicizzare apps…


Leggi l’articolo originale su: Luca De Biase

To Top