Allerta meteo in Italia, cambio di clima nel mondo, è solo l’inizio, nel 2050…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 novembre 2018 6:43 | Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2018 19:48
 Allerta meteo in Italia, cambio di clima nel mondo, è solo l'inizio, nel 2050... (foto Ansa)

Allerta meteo in Italia, cambio di clima nel mondo, è solo l’inizio, nel 2050… (foto Ansa)

ROMA – Le recenti alluvioni avvenute in Italia sono importanti segnali di quanto, con il riscaldamento globale, diventeranno sempre più estreme. Entro il 2050, le stagioni inverno ed estate saranno più calde in tutte le città americane.

Tre giornalisti americani, Umair Irfan, Eliza Barclay and Kavya Sukumar, hanno pubblicato sul sito Vox.com il risultato di una proiezione del clima fino al 2050. Lo studio è riferito a una serie di città americane. Le previsioni e le conclusioni valgono anche per l’Italia. La Terra si sta riscaldando. Questo lo sappiamo, scrive Vox. Ma si chiede: entro il 2050 quanto cambieranno le temperature? Gli scienziati sostengono che in quella data il riscaldamento globale medio potrebbe essere circa il doppio dell’attuale. Sarà il mondo in cui (probabilmente) vivremo e che consegneremo alla successiva generazione.

La proiezione è che le stagioni inverno ed estate, entro il 2050, saranno più calde in ogni città. Con l’aumento delle temperature medie, insieme a massime e minime, in ogni città qualsiasi stagione cambierà leggermente o radicalmente. Alcuni di questi cambiamenti, in media 2° Celsius (35,6 Fahrenheit) comporteranno alcune giornate in cui farà talmente caldo che uscire di casa rappresenterà un pericolo. Le ondate di calore potrebbero durare anche un mese. Gli inverni non avranno più temperature sotto zero.

Le piogge e le tempeste di neve saranno più intense e frequenti in alcuni luoghi mentre in altri saranno meno prevedibili e più leggere. Alcuni esempi riferiti a città Usa, possono trasferirsi in Italia. In estate, quanto sarà alta la bolletta elettrica a Frederick, nel Maryland, quando fa caldo com’è attualmente a Tulsa, in Oklahoma? Cosa accadrà al turismo del New Hampshire se c’è poca neve per sciare? Che succederà a Phoenix, Arizona, quando il fiume Colorado sarà ridotto a un ruscello o quando la minaccia di devastanti uragani renderà troppo rischioso vivere sulla costa del Golfo? Per chi non potrà permettersi di spostarsi per trovare sollievo dal caldo o trovare lavoro quando l’agricoltura locale sarà ormai inaridita e la pesca morta, questi cambiamenti saranno devastanti. Si potrebbe pensare che un aumento medio di alcuni gradi rispetto al clima estivo e invernale non sia poi così orribile. Ma in queste medie sono nascosti eventi meteorologici estremi come le ondate di caldo, forti tempeste di pioggia e siccità, che saranno molto più dannosi e pericolosi dei piccoli cambiamenti nelle temperature medie.