Amazzonia brasiliana, multa da record contro il comune più disboscato

Pubblicato il 9 Novembre 2010 18:40 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 18:59

São Felix do Xingu

Per la prima volta in Brasile, un comune è stato considerato collettivamente responsabile per il disboscamento della sua area. Sao Felix do Xingù, che da anni è ai primi posti nelle classifiche della devastazione dell’Amazzonia, è stato multato per 13 milioni di real (circa 9 milioni di euro), cifra record nel settore ambientale in Brasile, per quello che non è stato fatto per prevenire il disastro.

Dopo anni di incuria, l’Ibama (l’ente ambientale brasiliano) e lo Stato del Parà, che a sua volta è lo stato amazzonico con il maggior tasso di deforestamento, hanno comminato di comune accordo la maximulta al comune di Sao Felix, dopo una serie di avvertimenti.

Sao Felix è uno dei comuni più estesi del Brasile (più grande di Piemonte e Lombardia messi assieme), ed è anche quello con il maggior numero di incendi dolosi – con un piccolo dettaglio: ne’ la cittadina, né l’intero comune dispongono di un corpo dei pompieri.

5 x 1000

Se c’è un incendio, in città o in foresta, ognuno se la deve sbrigare per conto proprio. E i focolai non mancano: quest’anno, gli incendi – quasi tutti dolosi – registrati dai satelliti di osservazione ambientale sul territorio di Sao Felix sono stati 687, il conteggio più alto in tutto il Brasile anche a causa della fortissima siccità di quattro mesi che ha colpito l’Amazzonia.

Due mesi fa il fumo era così denso che la gente andava in giro con le mascherine, le scuole sono rimaste chiuse per mesi, la Transamazzonica era intransitabile per mancanza di visibilità e centinaia di persone sono state ricoverate per malattie polmonari.

Così, di fronte al lassismo delle autorità locali, il governo di Brasilia ha voluto dare l’esempio ed ha chiesto all’Ibama di intervenire in modo energico: a partire da adesso, le autorità comunali di tutto il Brasile saranno ritenute almeno in parte responsabili per il deforestamento e la devastazione dell’ambiente da parte dei singoli sul loro territorio.

[gmap]