Mare, dall’Oregon all’Australia le otto spiagge più incontaminate

Pubblicato il 25 Giugno 2010 15:00 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2010 16:33

Sono sparse in tutto il mondo le otto spiagge che si aggiudicano, secondo il sito Mother nature network, il premio per le coste più incontaminate della Terra: niente inquinamento, rumore e turismo di massa  in questi paradisi.

Nonostante l’inizio dell’estate abbia tardato un po’ ad arrivare, per molte persone le vacanze si stanno avvicinando e sicuramente le otto spiagge, che secondo il sito ambientalista sono un ”santuario per fauna selvatica e viaggiatori’, sarebbero la meta ambita di molti.

Nella lista sfilano Whitehaven Beach, la più grande delle 74 isole Whitsundays ad oriente dell’Australia, che fornisce attraverso le sue spiagge di sabbia silicea e le acque cristalline, il ”più grande senso di relax e di fuga” dalla caotica normalità quotidiana.

Ma non solo. Nella top eight anche Short Sands Beach, la spiaggia incastonata in una baia e circondata da montagne in Oregon negli Stati Uniti, e Koh Libong in Thailandia dove, al contrario di molte altre mete della nazione prese d’assalto da ‘flotte di turisti’, ha vinto la politica della sostenibilità ambientale e dell’ecoturismo: qui, se si ha la fortuna di essere tra i pochi ‘umani’ dell’isola, si possono osservare tartarughe marine, granchi e uccelli che vivono nella più assoluta tranquillità.