Ambiente: inchiesta su presunto annegamento del lago Massaciuccoli nel lucchese

Pubblicato il 11 Novembre 2010 18:56 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 20:58

Accertamenti della procura di Lucca sono in corso per verificare ”se corrisponda a verità” la denuncia di presunti reati ambientali, tra cui l’inquinamento delle acque, contenuta in un esposto del Wwf, relativamente allo stato del lago di Massaciuccoli, vicino alla costa viareggina.

Non risultano indagati, al momento, tuttavia la procura lucchese ha aperto un fascicolo in cui si ipotizzano i reati di distruzione e deturpamento di bellezze naturali, danneggiamento aggravato di acque pubbliche, immissione di rifiuti, danneggiamento di specie animali e vegetali.

La scarsa vita animale nel lago e nell’habitat circostante, nonchè l’eventuale rischio per la salute per abitanti e turisti sono state circostanze che hanno convinto gli ambientalisti a presentare l’esposto da cui sono scaturiti gli accertamenti. Nelle settimane scorse era scattato anche un allarme per la presenza di una alga killer ed era stato scoperto che le rane avevano abbandonato il lago.