Aule di scuola inquinate come una strada: una su tre ha “aria cattiva”

Pubblicato il 13 Ottobre 2010 14:05 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2010 14:05

Le aule delle scuole sono invase dalle polveri sottili. E portare i bambini in classe, in alcuni casi, è come potarli in mezzo al traffico, a respirare gas di scarico. Lo mette in evidenza una studio europeo coordinato dall’università di Siena e dall’Istituto di fisiologia clinica del Cnr pisano da cui risulta una presenza delle polveri sottili superiori al consentito.

Lo studio ha analizzato l’inquinamento all’interno delle classi di diverse scuole europee. Per l’Italia sono state analizzate le aule delle scuole elementari di Siena e Udine, per la Danimarca quelle di Aarhus, per la Francia quelle di Reims, per la Norvegia quelle di Oslo e per la Svezia quelle di Uppsala. E’ venuto fuori che una classe su tre è più inquinata di una strada,con livelli di Co2 addirittura superiori del 66% a quelli consentiti.

La conseguenza? Secondo questa ricerca quasi due bambini su tre che frequentano queste classi riportano sibili e tosse secca notturna con maggior prevalenza di circa 3,5 volte e rinite in frequenza doppia.