Ambiente

Blocco traffico e targhe alterne. Roma, Torino, Milano, Napoli: orari e fasce

roma targhe alterne

Blocco traffico e targhe alterne. Roma, Torino, Milano, Napoli: orari e fasce (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Allarme inquinamento nelle principali città italiane e primi blocchi per auto e motorini e provvedimenti di targhe alterne: a Roma tornano le domeniche ecologiche (no auto e moto), mentre a Torino il blocco comincerà da mercoledì 14 dicembre. Milano e Napoli hanno invece intensificato orari e giornate con le targhe alterne.

Le città con il più alto tasso di polveri sottili, secondo i nuovi dati di Legambiente aggiornati al 6 dicembre, sono: Torino con 62 giorni di sforamenti, Frosinone con 59 giorni, Venezia con 53, Milano con 52 e Padova con 50. Ma oltre i limiti ci sono anche Mantova (45), Padova (45), Treviso (44), Vicenza (43). Una situazione che ha fatto scattare le prime eco-misure in diversi Comuni, come la circolazione ridotta o vietata in determinate fasce e le targhe alterne, da Torino a Milano a Napoli.

Roma: tornano le domeniche ecologiche.

Stop ad auto, moto e motorini domenica prossima a Roma, in occasione della prima “Domenica ecologica” programmate dall’amministrazione Raggi. L’iniziativa ha l’obiettivo di “contenere le emissioni inquinanti, contribuire a sensibilizzare la cittadinanza sulle problematiche inerenti l’inquinamento e promuovere la diffusione di modelli culturali alternativi tesi al miglioramento degli stili di vita”, si legge sul sito del Campidoglio. Come di consueto, si prevede “il divieto totale della circolazione ai veicoli dotati di motore endotermico nella Fascia Verde nelle fasce orarie 7.30-12.30 e 16.30-20.30. Sono esentati dalle restrizioni: i veicoli a trazione elettrica e ibridi; i veicoli alimentati a metano e a GPL; gli autoveicoli ad accensione comandata (benzina) Euro ‘6’; gli autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) Euro ‘6’; i ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro ‘2’; i motocicli a 4 tempi Euro ‘3’”. La misura è stata adottata “considerando che i valori delle concentrazioni degli inquinanti PM10 ed NO2 risultano tuttora elevati ed in particolare le concentrazioni dell’NO2 sono ad oggi significativamente più elevate degli attuali valori limite fissati dalle norme vigenti per le quali vi è la costituzione in mora da parte della Commissione Europea per l’agglomerato di Roma”. Dopo quella di domenica prossima, le altre domeniche ecologiche sono il 22 gennaio, il 26 febbraio e il 26 marzo 2017. Le date potranno tuttavia essere suscettibili di modifiche qualora si dovessero verificare eventi al momento non previsti e non prevedibili.

Torino: torna il blocco delle auto.

Scatteranno da mercoledì prossimo i primi provvedimenti di blocco del traffico per ridurre l’inquinamento atmosferico a Torino. Ad annunciarlo è l’assessora comunale all’Ambiente Stefania Giannuzzi che emetterà un’apposita ordinanza. “La fase operativa del protocollo regionale antismog – spiega – entrerà in vigore a partire dal 14 dicembre e saranno adottati diversi gradi di intervento di blocco della circolazione per ridurre il livello di inquinamento su tutto il territorio cittadino”. In particolare, l’attivazione delle misure urgenti di limitazione delle emissioni previste riguarderanno i veicoli diesel euro 3, al superamento dei 50mg/m3 per più di 7 giorni consecutivi, e i diesel euro 4 al superamento dei 100mg/m3 per più di 3 giorni di seguito. Quando, invece, verrà raggiunto o superato per 3 giorni di fila il limite giornaliero pari a 150 mcg/m3 saranno invece bloccati tutti i veicoli diesel. Da qualche giorno è già scattato il semaforo giallo della Regione, che viene acceso quando la soglia di 50 mg/m3) viene superata per oltre 7 giorni.

To Top