Bottiglie di plastica riciclata: tecnologia trevigiana per il primo impianto al mondo (Giappone)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Settembre 2019 14:39 | Ultimo aggiornamento: 20 Settembre 2019 14:39
Il primo impianto di bottiglie di plastica riciclata con tecnologia italiana

Bottiglie di plastica da riciclare

ROMA – XTREME RENEW: va presa nota di questo nome. E’ la tecnologia del futuro in fatto di riciclo ed economia circolare. Serve a riutilizzare la plastica per gli stessi fini: bottiglie e contenitori per bevande. La utilizzeranno a livello industriale in Giappone, ma la tecnologia è italiana, precisamente trevigiana. Servirà a produrre le prime bottiglie al mondo realizzate integralmente da plastica riciclata di qualità vergine partendo direttamente dallo scarto.

Intanto a Kasama, in Giappone, è stato appunto inaugurato il primo impianto al mondo XTREME RENEW, progettato e realizzato da SIPA (Zoppas Industries). Una svolta “green” che permette di ridurre del 60% le emissioni di CO2 e del 30% l’elettricità impiegata in un sistema perfettamente circolare.

Si tratta del primo sistema a ciclo unico per la produzione di preforme con plastica di qualità vergine contenenti il 100% di PET (polietilentereftalato) riciclato partendo da scaglie, in un unico ciclo di riscaldamento.

Segnala Trevisotoday.it, che “le preforme realizzate negli stabilimenti di Kyoei Industry – primario operatore nipponico che si occupa di riciclaggio di materie plastiche – verranno poi utilizzate da Suntory, gruppo globale da 20 miliardi di dollari, 38mila dipendenti nel mondo e più di 2,5 miliardi di bottiglie riempite ogni anno, leader nella produzione e distribuzione di bevande tra cui Schweppes e Orangina per i mercati europei e PepsiCo per l’America”. (fonte Trevisotoday.it)