Caldo, picco massimo giovedì pomeriggio. Attesi 40°: allarme rosso in 16 città

Pubblicato il 20 Giugno 2012 14:32 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2012 14:35

ROMA – Ancora 60 ore in compagnia di Scipione, l’anticiclone africano che sta infuocando l’Italia. Ma il peggio deve ancora arrivare: il picco di calore è atteso tra giovedì e venerdì. Il ministero della salute ha lanciato l’allarme rosso in 16 città. Poi un pò di tregua nel weekend, previsti temporali al Nord.

Allerta di livello 3, il cosiddetto codice rosso, è previsto per le città di Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Milano, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Trieste, Venezia, Verona. A Viterbo l’allarme  “rosso” è previsto solo per giovedì mentre per venerdì la situazione torna alla normalità con il livello 1 (giallo).

Antonio Sanò, direttore del portale ilmeteo.it avverte: “Il picco massimo del caldo si toccherà giovedì pomeriggio con i 40° sul foggiano, 40° su molte zone del Sud e della Sicilia, 38-39° sulle regioni adriatiche, 36-37° tra l’Emilia e le zone interne della Romagna, 36 a Firenze e Roma. I 35-36° saranno praticamente una costante nelle maggiori cittá e i 32-34° afosi di Milano saranno percepiti come 38°. Nelle zone emiliane colpite dal sisma si supereranno i 35°”.

Sabato si respira al Nord. Previsti rovesci a carattere temporalesco sulle Alpi, Prealpi, Lombardia, Est Piemonte, Ovest Emilia, Veneto, rilievi liguri ed emiliani. Resta il caldo al Sud, con punte di 38°.

Prossima settimana di belle giornate assolate con 30-33°. Ma l’afa lascia il posto a un caldo asciutto.