Cassino allagata: chiesto lo stato di calamità

Pubblicato il 21 Ottobre 2011 20:18 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2011 20:23

CASSINO( FROSINONE), 21 OTT – Il Comune ha chiesto alla regione Lazio il riconoscimento dello stato di calamita' naturale. La richiesta del sindaco Giuseppe Golini Petrarcone e' partita oggi, mentre nella ''citta' martire'' si continua a lavorare senza sosta per tornare alla normalita' dopo il nubifragio di ieri.

Allagamenti, frane, danni ad abitazioni e cantine, diverse strutture pubbliche hanno causato una situazione di totale emergenza chiamando volontari della protezione civile e vigili del fuoco a decine d'interventi. Il nubifragio di ieri, ha provocato infiltrazioni e problemi anche al teatro Manzoni, oltre che al palazzetto dello sport, reso inagibile dopo l'allagamento avvenuto in seguito alla rottura degli argini del rio che scorre vicino alla struttura sportiva.

''Nella nostra citta' – dice l'assessore Danilo Grossi – abbiamo un quadro difficile e oggi abbiamo chiesto lo stato di calamita' alla Regione Lazio. Servono aiuti, anche economici, perche' i danni causati dal nubifragio di ieri sono consistenti e il Comune non ha certo le risorse finanziarie per provvedere a tutti gli interventi''.