Germania, a Stoccarda catena umana contro la centrale nucleare

Pubblicato il 12 Marzo 2011 17:05 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2011 17:05

STOCCARDA – Circa 60 mila persone hanno formato in Germania una catena umana lunga 45 km per protestare contro l’uso dell’energia nucleare alla luce del disastro di Fukushima provocato dal terremoto in Giappone.

La lunga fila di manifestanti antinuclearisti, organizzata da varie associazioni tedesche che si battono per la chiusura delle centrali atomiche nel paese, ha collegato la centrale di Neckarwestheim, nel Baden-Wuerttemberg (sudovest), con il palazzo del governatore del Land – Villa Reitzenstein – a Stoccarda.

”Tutti in Germania, ma soprattutto i cittadini del Baden-Wuerttemberg e delle regioni confinanti, chiedono l’abbandono del nucleare”, ha detto Brigitte Dahlbender, presidente della federazione delle associazioni del Land per la protezione dell’ambiente. ”Molti manifestanti che hanno partecipato alla catena umana – ha aggiunto – sono scossi e preoccupati per la minaccia di una catastrofe nucleare” in Giappone.