Clima: domani vertice Durban, i punti sul tavolo

Pubblicato il 27 Novembre 2011 18:40 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2011 18:50

ROMA – Si alza il sipario sulla Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite (Conferenza delle parti, Cop 17).

Molte le questioni sul tavolo della Cop 17, nell'ambito della Convenzione quadro dell'Onu per i cambiamenti climatici, l'Unfccc (United nation framework on climate change): in particolare gli aspetti che riguardano formule e modi relativi al prolungamento del protocollo di Kyoto, il funzionamento del Fondo verde per il clima (che dovrebbe avere una dotazione di 100 miliardi di dollari al 2020). L'obiettivo rimane quello sancito dalla precedente Cop 16 (a Cancun), di limitare entro i due gradi l'aumento della temperatura media globale rispetto ai livelli preindustriali.

Mentre il nodo dei negoziati verte sulla riduzione delle emissioni di gas serra a livello planetario e la discussioni su come, e quando, si possa giungere a un accordo globale. Si parlera' di lotta alla deforestazione, trasferimento di tecnologie e strumenti per investimenti 'green' nei Paesi in via di sviluppo.

Il Centro Euro Mediterraneo per i cambiamenti climatici (Cmcc) prendera' parte al vertice di Durban, sia con delegati italiani (Sergio Castellari, Riccardo Valentini e Sara Venturini) che come organizzatore di un suo evento (il 3 dicembre), oltre a partecipare ad incontri (finanza verde, ciclo carbonio, foreste, collaborazioni Africa e Ue).