Obama: “In 40 anni nessun gas serra dagli Usa”

Pubblicato il 25 Novembre 2009 17:00 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2009 17:38

Barack Obama ha detto che entro il 2020 gli Usa ridurranno del 17% le emissioni che provocano l’effetto serra. Il termine di paragone con il nuovo obiettivo fissato dall’amministrazione statunitense sono i rilevamenti effettuati nel 2005.

Secondo fonti della Casa Bianca, gli Usa puntano ad una riduzione del 30% entro il 2025, del 42% entro il 2030 e dell’83% delle emissioni entro il 2050, sempre rispetto al 2005.

Le proposte che il presidente Usa intende portare a Copenaghen, dove si recherà il 9 dicembre, per il Vertice sul clima, ricalcano in sostanza quelle del Camera dei Rappresentanti Usa, che l’estate scorsa aveva approvato un progetto di legge in proposito.

Il Senato, che difficilmente si occuperà di clima prima della primavera prossima essendo impegnato con la riforma della sanità, punta dal canto suo ad una riduzione del 20% entro il 2020, ma la legge incontra durissime opposizioni e rischierà di non passare, secondo fonti politiche Usa.

Obama sarà nella capitale danese il 9 dicembre, alla vigilia del suo viaggio ad Oslo, in Norvegia, dove ritirerà il Nobel per la Pace.

Il Vertice sul Clima si svolgerà tra il 7 e il 18 dicembre e vedrà la presenza di una sessantina tra capi di Stato e di Governo.