Clima/ Obama pensa a soluzioni radicalmente nuove per ridurre il riscaldamento globale

Pubblicato il 9 Aprile 2009 14:31 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2009 14:31

John Holdren, il nuovo consigliere scientifico del presidente Barack Obama, ha dichiarato che il riscaldamento globale è così preoccupante che sono necessarie tecnologie radicalmente nuove per raffreddare l’aria della Terra.

Tra le iniziative all’esame dell’amministrazione c’è quella che Holdren definisce geoingegneria, ovvero lo ”sparare” particelle inquinanti nell’alta atmosfera per riflettere la luce del sole. Una misura del genere, ha precisato Holdren all’Ap, verrebbe però presa solo in caso di estrema necessità.

Holdren ha dipinto uno scenario di riscaldamento globale impressionante. «La perdita completa di ghiacci artici estivi provocherebbe conseguenze intollerabili».

Il consigliere di Obama ha paragonato i pericoli che si corrono con il riscaldamento globale «alla guida di una macchina con freni rotti verso un precipizio in una notte nebbiosa».