Cucciolo di lupo ululava a Montefegatesi: moriva di fame, catturato e curato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 ottobre 2014 8:50 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2014 8:51
Cucciolo di lupo ululava a Montefegatesi: moriva di fame, catturato e curato

(Foto LaPresse)

LUCCA – Un ululato nella notte e il timore di un branco di lupi. Invece si trattava solo di un cucciolo di lupo, ferito e che stava morendo di fame. Il cucciolo è stato individuato da una donna a Montefegatesi, paese in provincia di Lucca, e catturato dal corpo Forestale.

Il lupetto, trovato in pessime condizioni di salute, è stato portato in un centro veterinario a Viareggio dove sarà curato e accudito fino a quando non sarà in grado di tornare in libertà.

Erano diverse notte che gli abitanti di Montefegatesi venivano svegliati dagli ululati di un lupo, ululati che erano stati segnalati all’autorità. Ma quello che pensavano fosse un branco libero tra i boschi, altro non era che un cucciolo disidratato e debilitato che stava morendo di fame.

L’animale, avvistato da una donna che l’ha tenuto sott’occhio fino all’arrivo della Forestale, è stato catturato e portato in un centro veterinario di Viareggio, dove l’hanno sottoposto alle prime cure. Nonostante abbia ripreso a mangiare e a bere, è sempre sotto osservazione nella struttura veterinaria e ci resterà fino a quando il suo stato di salute sarà tornato soddisfacente.

A quel punto dovrà essere ospitato presso una struttura specializzata del Corpo Forestale dello Stato per completare il recupero e venire successivamente reimmesso nel territorio. La Forestale in una nota spiega:

“Talvolta i lupi vengono uccisi, altre volte vengono tratti in salvo. In questo caso, ben lontano dallo stereotipo di bestia feroce veicolato da certe fiabe e da una credulità popolare che in certe zone ancora resiste saldamente, i Forestali si sono trovati davanti ad un animale malato, ferito, impaurito e ridotto a pelle e ossa”.

La Forestale il 4 ottobre aveva catturato anche un altro lupo, questa volta ad Anagni, in provincia di Frosinone. L’animale è stato preso mentre si aggirava sulla via Morolense ed è stato catturato dagli agenti della Forestale di Frosinone e di Anagni, per essere poi trasportato nel Parco di Pescasseroli, in Abruzzo. All’intervento ha partecipato anche il personale dell’Asl di Frosinone. Il lupo è in buone condizioni di salute.