FuoriSalone, The Circular Garden: l’installazione diffusa per Eni all’Orto Botanico di Brera

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 9 aprile 2019 10:52 | Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2019 10:54
FuoriSalone, The Circular Garden: l'installazione diffusa per Eni all'Orto Botanico di Brera

FuoriSalone, The Circular Garden: l’installazione diffusa per Eni all’Orto Botanico di Brera (Foto BlitzQuotidiano)

MILANO – Un orto che diventa salotto grazie a spazi creati con monumentali archi bianchi fatti di micelio, la radice fibrosa dei funghi, utilizzato per creare strutture monolitiche alte fino a quattro metri che ricordano i giardini recintati del Medioevo: è l’installazione The Circular Garden, in equilibrio tra arte ed ecologia, firmata dallo studio Carlo Ratti Associati per Eni. 

L’opera è stata inaugurata lunedì 8 aprile all’Orto Botanico di Brera nell’ambito della mostra Human Spaces organizzata dalla rivista Interni in occasione del FuoriSalone 2019, la settimana di eventi che, da ormai quasi trent’anni, ogni aprile anima la Milano del Salone del Mobile. 

L’installazione diffusa, inserita nel giardino storico del cuore meneghino creato alla fine del Settecento sotto l’imperatrice Maria Teresa d’Austria, ha l’obiettivo di raccontare le innovazioni di Eni nel campo dell’economia circolare. 

Il connubio tra architettura e ambiente fa così sbocciare strutture che si inseriscono perfettamente nell’Orto e che una volta dismesse verranno restituite al terreno, dando inizio ad un nuovo ciclo virtuoso di crescita, all’insegna dell’economia circolare. 

E proprio all’attività di Eni nell’economia circolare è dedicato ciascuno di questi salotti bianchi naturali: dall’efficienza energetica degli edifici alla mobilità, dalla produzione di biocarburanti da materie prime organiche e rifiuti al riutilizzo di materiali di scarto come oli di frittura, fino al recupero delle aree industriali dismesse.

La scelta del materiale è, nel caso del Circular Garden, emblema della sostenibilità dell’architettura: un’architettura che si fa portatrice di una attenzione all’ambiente che l’attualità, complici i cambiamenti climatici e l’inquinamento che sempre più hanno un impatto concreto sulla vita quotidiana, sta rendendo il tema del secolo. 

(Foto BlitzQuotidiano)