Giappone, dopo i danni alle centrali c’è il rischio della pioggia radioattiva

Pubblicato il 13 Marzo 2011 18:09 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2011 18:46

TOKYO – Dopo gli incidenti nella centrale di Fukushima, in Giappone si teme che il materiale radioattivo, ora spinto verso Est sul Pacifico, possa ricadere a terra con la pioggia, attesa per domani sera.

E’ quanto sta ripetendo in queste ore la tv giapponese, come riferisce il biologo italiano Matteo Guerrini, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), che da 8 mesi vive a Tokyo. ”Su ogni tv – ha detto Guerrini all’Ansa – esperti consigliano di non uscire, se non con asciugamani o maschera sulla bocca, di non esporsi alla pioggia, lavare viso e mani quando si torna a casa e di non mangiare verdure coltivate all’aperto”.

Per il ricercatore italiano ”il dato più significativo diffuso dalle tv è la fuoriuscita di vapore contaminato dalle centrali danneggiate”. Da biologo aggiunge: ”E’ essenziale non venire a contatto con il materiale contaminato e, se continuerà a fuoriuscire vapore è importante non esporsi alla pioggia”. Finora il tempo è stato bello, ma la previsioni meteo per domani sera annunciano pioggia.

”Qui – aggiunge – ogni rete tv dispone di un esperto dedicato all’informazione sulle centrali nucleari e sulle le tv c’è una vera propria maratona di esperti impegnati a spiegare che cosa sta accadendo nelle centrali danneggiate dopo il terremoto di venerdì. In Giappone – aggiunge – il dibattito sul nucleare è cominciato da quando sono state costruite le centrali”.