Miracolo in Giappone: aggrappato al tetto per due giorni, salvato

Pubblicato il 13 Marzo 2011 14:05 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2011 14:05

TOKYO – Un uomo di 60 anni è stato salvato mentre si trovava a 15 chilometri di distanza dalla costa nordorientale del Giappone, dopo aver passato due giorni attaccato a un pezzo di tetto della sua abitazione, spazzata via dallo tsunami.

Secondo quanto riferisce il ministero della Difesa, l’uomo, Hiromitsu Shinkawa, è stato avvistato da un cacciatorpediniere della Marina intorno alle 12.40 locali (le 4.40 in Italia), al largo della prefettura di Fukushima.

Il ‘naufrago’ è stato giudicato in ”buone condizioni di salute”, ma è comunque stato trasportato in ospedale tramite elicottero per ulteriori accertamenti.

Stando a quanto riporta la stampa nipponica, l’uomo, residente nella cittadina di Minamisoma, ha riferito di aver iniziato a correre ”appena saputo dell’arrivo dello tsunami”, ma di essere poi stato risucchiato in un baleno dall’acqua.