Google e le energie rinnovabili: il colosso di Brin e Page sta per raggiungere gli obiettivi prefissati nel 2007 e annuncia nuovi successi

Pubblicato il 10 giugno 2009 15:12 | Ultimo aggiornamento: 10 giugno 2009 15:12

Svolta verde per Google, che annuncia nuovi successi. Il colosso telematico fondato da Brin e Page già dalla fine del 2007 aveva deciso di sposare le energie rinnovabili a un prezzo più basso di quello del carbone. Adesso la compagnia guarda avanti verso probabilità di successo sempre maggiori per l’iniziativa.

«In tre anni si potrebbe arrivare a risultati sempre migliori e produrre impianti ad un wattaggio multiplo», ha dichiarato Bill Weihl, responsabile del progetto ambientale. Google ha investito centinaia di milioni di dollari nel settore geotermale e in quello eolico, ma ora sta concentrando i suoi ingegneri in un nuovo progetto di solare termale, in cui i raggi solari vengono usati per riscaldare una sostanza che produce vapore in grado di azionare una turbina. Esperti di energie alternative, assoldati appositamente dalla società, continuano a lavorare nella speranza di trovare fonti di approvvigionamento energetico più pulite e meno costose di quelle attuali basate sui combustibili fossili.