Greenpeace lancia una campagna contro Bp: “Disegnate il logo sporco”

Pubblicato il 22 luglio 2010 18:50 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2010 18:51

la Bp ha sporcato coste e mari del Golfo del Messico con l’eplosione della piattaforma Deepwater Horizon? Ecco allora che Greenpeace si appella a chi ha a cuore l’ambiente: create un logo “sporco” per la compagnia petrolifera britannica.

Quel girasole stilizzato giallo e verde effettivamente sembra molto eco-friendly. Ma visto quanto accaduto e considerando che a detta di Greenpeace l’attività della compagnia è un “dirty business”, ovvero affari sporchi, gli ambientalisti hanno lanciato dalla versione britannica del loro sito web una sorta di concorsom invitando i lettori a votare per quello che ritengono possa essere un marchio più consono alla compagnia.

Le varianti sono una ventina: si va dal girasole che diventa il carapace di una tartaruga morta nel petrolio, alla sagoma di un gabbiano che cerca di scrollarsi dalle ali il greggio: un richiamo esplicito alla grande quantità di animali che si sono ritrovati avviluppati dalla massa oleosa e che per questo ci hanno lasciato le penne.

Il logo scelto come vincitore verrà utilizzato da Greenpeace per tutte le proprie campagne sul tema dell’inquinamento da petrolio, nel caso della vicenda Horizon e magari anche in futuro.