Groenlandia, scioglimento record dei ghiacciai: in mare 197 miliardi di tonnellate d’acqua

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 2 Agosto 2019 18:06 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2019 18:06
Groenlandia, scioglimento record dei ghiacciai: in mare 197 miliardi di tonnellate d'acqua

Un ghiacciaio (foto ANSA)

ROMA – I ghiacciai della Groenlandia si stanno sciogliendo come non accadeva dal 2012: il 60 per cento dello strato bianco di superficie che, solitamente, copre l’area, si è sciolta per via delle alte temperature di questo periodo. Il fenomeno ha trasformato il panorama tradizionale dell’area che si affaccia nel Circolo Polare Artico: dall’alto appare una vasta area marrone, e non bianca, attraversata da correnti di fiumi di fango. Lo scioglimento dei ghiacci, che oggi 2 agosto ha registrato una giornata record, ha riversato, secondo un istituto di ricerca danese, a luglio nell’Atlantico 197 miliardi di tonnellate d’acqua, provocando l’innalzamento dell’oceano di 0,5 millimetri.

Nell’ultima settimana le temperature sono state tra i 15 e i 30 gradi sopra le media del periodo. “Questo – commenta Marco Tedesco, ricercatore alla Columbia University – è l’anno in cui la Groenlandia più influisce all’innalzamento dell’Oceano”. L’aumento del livello del mare viene monitorato per il rischio di possibili future inondazioni. 

Su scala globale, quello scorso è stato il giugno più caldo mai registrato. Xavier Fettweis, climatologo dell’università di Liegi che si occupa dello scioglimento dei ghiacci in Groenlandia, ha spiegato al National Geographic che “questa non è un’estate calda in mezzo a molte estati fresche. Questo tipo di anomalia si è ripetuta quest’anno dopo che si era già verificata nel 2016, 2012, 2011, 2009, 2008 e così via”. (fonte AGI)