India. New Delhi, seconda metropoli al mondo, 25 milioni, sull’orlo del collasso

Pubblicato il 15 Luglio 2014 19:46 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2014 19:46
Ingorgo di traffico nel centro di New Delhi

Ingorgo di traffico nel centro di New Delhi

INDIA, NEW DELHI – New Delhi, seconda metropoli più popolosa al mondo, con 25 milioni di abitanti secondo le Nazioni Unite, è sull’orlo del collasso per gli enormi problemi causati dal sovraffollamento in termini di inquinamento, trasporto urbano inadeguato, scarsità idrica e assenza di pianificazione urbanistica. In una pagina dedicata alla capitale indiana, il quotidiano The Times of India elenca le enormi sfide che la megalopoli dovrà affrontare nei prossimi 15 anni quando si prevede che la sua popolazione raggiungerà i 37 milioni avvicinandosi al primato di Tokyo.

Con 80 milioni di veicoli circolanti e mille nuove immatricolazioni ogni giorno, la rete stradale è inadeguata nonostante la costruzione di sopraelevate. Le nuove linee della metropolitana, che trasporta circa 2 milioni di pendolari al giorno, contribuiscono solo in parte alla soluzione del grosso problema della mobilità urbana. Di conseguenza, da alcuni anni si registra un aumento record dell’inquinamento dell’aria, in termini di polveri sottili e, in particolare, di quelle con diametro di 2,5 micron, le più pericolose per la salute perchè si depositano negli alveoli dei polmoni.

Se non si interverrà per ridurre il traffico, l’inquinamento atmosferico è destinato a raddoppiare entro il 2020. E’ allarme rosso anche per il trattamento delle acque, dato che il 46% delle case non ha fognature. Il fiume Yamuna, che attraversa la città, è una cloaca a cielo aperto e malgrado i costosi piani di bonifica non sembrano esserci miglioramenti. Negli ultimi dieci anni, è raddoppiato il consumo di energia elettrica che continua ad aumentare del 10-15% all’anno. Durante la stagione estiva, con i condizionatori in funzione, la domanda raggiunge il suo picco e sono frequenti i blackout.

Nonostante le nuove centrali elettriche, esiste una cronica insufficienza dell’offerta, anche a causa del forte degrado della rete di distribuzione. Nel rapporto dell’Onu ‘World Urbanization Prospects 2014’ presentato a New York, la più grande citt� al mondo è Tokyo seguita da New Delhi, Shanghai e Città del Messico. L’altra megalopoli indiana, Mumbai, è al sesto posto, ma si prevede che diventerà la quarta nel 2030 quando la sua popolazione salirà a 28 milioni dagli attuali 21.