La missione dell’esercito birmano: trovare l’elefante bianco, “porta fortuna”

di Alessandro Avico
Pubblicato il 3 Aprile 2010 20:30 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2011 12:22

Cinquanta uomini dell’esercito birmano si sono mobilitati per un importante missione nella giungla: trovare e recuperare un rarissimo esemplare di elefante bianco avvistato pochi giorni fa. Obiettivo dell’esercito è quello di prelevare l’elefante albino che “garantirà fortuna e prosperità”.

Già nel 2008 il “feroce” generale Than Shwe aveva spedito un battaglione a scandagliare la giungla. Ora i soldati sono ripartiti e c’è da credere che non torneranno senza prima trovare l’amuleto vivente. Per farlo, i consueti metodi in uso in Birmania: contadini strappati alle loro famiglie, lavoro forzato e giungla spianata.

La fortuna va scovata, costi quel che costi. «Per ora — si lamentano i poveretti arruolati loro malgrado—vediamo solo campi ridotti in cenere e la povertà che incombe».