Londra a rischio allagamento entro il 2030: colpa di clima e innalzamento mari

Pubblicato il 15 Maggio 2013 14:13 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2013 14:32
Londra a rischio allagamento entro il 2030: colpa del clima e innalzamento mari

Londra a rischio allagamento entro il 2030: colpa del clima e innalzamento mari (Fotomontaggio da Twitter)

LONDRA – La Gran Bretagna e Londra sono a rischio allagamento entro il 2030. Questo l’allarme lanciato dal rapporto europeo ‘From Ice to High Seas‘, coordinato dal British Antarctic Survey. La colpa dell’allagamento sarebbe del clima, che con lo scioglimento dei ghiacciai nell’Artico e nell’Antartico causa l’innalzamento del livello dei mari.

Secondo lo studio, a livello globale entro la fine del secolo si assisterà ad un innalzamento medio dei mari fino a 69 centimetri, che sulle coste inglesi potrebbe essere anche di un metro. La causa è rappresentata soprattutto dallo scioglimento dei ghiacciai artici e antartici.

La capitale britannica è uno dei centri più a rischio già nei prossimi decenni. Il punto debole è la Barriera del Tamigi, che protegge Londra dalle piene del fiume. Secondo David Vaughan, studioso che ha coordinato il progetto, i risultati dello studio mostrano come si debbano accelerare i lavori per l’ampliamento della barriera. Al momento l’Agenzia per l’ambiente britannica ne ha previsti due, uno nel 2030 e l’altro nel 2070.