Maltempo in Calabria. Il fiume Budello devasta due quartieri a Gioia Tauro

Pubblicato il 3 Novembre 2010 10:06 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 10:31

Due quartieri devastati e centinaia di abitazioni danneggiate dalla furia del fiume Budello che è esondato ieri allagando una vasta zona di Gioia Tauro. La situazione nella città della Piana flagellata ieri dal maltempo appare oggi ancora più drammatica. L’acqua tracimata dal torrente in alcuni punti ha superato i due metri di altezza abbattendosi sulle case travolgendo arredi, suppellettili, mobili e quant’altro trovava davanti.

Attualmente si sta lavorando per cercare di liberare le case e le strade dai detriti portati dal fiume. Sul posto, coordinati dalla Protezione civile, sono all’opera decine di uomini dei vigili del fuoco con idrovore, mezzi meccanici. Numerosi i volontari che, sotto l’occhio vigile di polizia e carabinieri che da ieri hanno attivato un servizio antisciacallaggio nelle zone sgomberate, lavorano per cercare di mettere in sicurezza la zona.

Oltre cento cittadini questa notte hanno dormito in albergo mentre altrettanti sono stati ospitati dai parenti. La scena che si presenta davanti agli occhi sulla statale 18, nei rioni Tre Palmenti e Valle Amena, è impressionante, con centinaia di auto travolte dalla furia delle acque seppellite da fango e detriti.

In mattinata, in Municipio, si terrà una riunione presieduta dal sindaco di Gioia Tauro, Renato Bellofiore, con i funzionari della Protezione civile, i tecnici del Comune e i rappresentanti delle forze dell’ordine per fare il punto della situazione e pianificare la quantificazione dei danni. Da stanotte opera a Gioia Tauro la colonna nazionale dei vigili del fuoco con squadre provenienti da Napoli, Salerno, Potenza, Vibo Valentia, Reggio Calabria e da tutti i distaccamenti della Piana.

5 x 1000

I vigili del fuoco, tra agli altri interventi, stanno effettuando la rimozione di carcasse di animali travolti dalla furia delle acque per evitare il rischio di problemi igienico-sanitari. Potenti idrovore sono in funzione per liberare dall’acqua le case allagate. Richieste di intervento arrivano in queste ore anche da cittadini di altre zone di Gioia Tauro, in particolare al rione Fiume allagato dall’esondazione del Budello.