Maltempo fino a domenica: neve, pioggia e freddo da nord a sud

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 9:10 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 9:11
Maltempo fino a domenica: neve, pioggia e freddo da nord a sud

Maltempo fino a domenica: neve, pioggia e freddo da nord a sud

ROMA – Neve in Friuli Venezia Giulia e Abruzzo, trombe d’aria a Roma e Genova, bombe d’acqua a Napoli, esondazioni in Campania e Veneto, nubifragi in Molise e Marche, frane e alberi caduti in mezza Italia: settembre porta il maltempo su tutta la penisola e spazza via l’estate. Freddo e piogge, soprattutto al Sud sono attese fino a domenica.

In Friuli Venezia Giulia sui monti intorno ai 2 mila metri sono caduti i primi fiocchi di neve. In Abruzzo, sul Gran Sasso, la coltre ha raggiunto, in quota, i 20 centimetri. A Genova il forte vento ha portato al dirottamento di molti aerei. A Civitavecchia una tromba d’aria ha causato un incidente nel porto.

Se lunedì primo settembre le temperature sono crollate, raggiungendo i sette gradi a Capracotta (Isernia), in settimana le previsioni non sono migliori.

Per martedì 2 settembre la Protezione civile ha valutato criticità rossa per rischio idraulico sull’Abruzzo meridionale. L’arrivo del ciclone Eletta porterà piogge e venti, soprattutto al Sud Italia, fino a domenica.

Per martedì è previsto cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il Nord-Ovest, più nuvoloso, invece, il cielo del Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Romagna, con scarse probabilità di pioggia al mattino, ma con rovesci o isolati temporali in arrivo nel pomeriggio e nella serata.

Sul Centro e sulla Sardegna cielo sereno o poco nuvoloso, con possibilità di pioggia sulle regioni tirreniche, sui monti della Toscana al confine con l’Umbria e sui rilievi tra Lazio e Abruzzo. Molto nuvoloso sulle regioni del versante adriatico e sull’Umbria, con piogge e temporali in Abruzzo. Cielo nuvoloso anche al Sud.

Temperature stazionarie al Nord, in aumento nelle regioni centrali tirreniche e Sardegna e in diminuzione nelle regioni centrali adriatiche e al Sud.