Neve per 36 ore a Milano e Torino, attesi 20 cm tra il 13 e il 15 dicembre

Pubblicato il 13 Dicembre 2012 19:11 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2012 22:08

La neve a Milano qualche giorno fa (Foto Lapresse)

MILANO – Si parte giovedì sera con l’attesa nevicata di Santa Lucia, allarme soprattutto a Milano e Torino, ma anche in Emilia Romagna. Tra venerdì e sabato sono attesi 20 centimetri di neve. A Firenze hanno già visto i primi fiocchi. E giovedì, fanno sapere dalla protezione civile, potrebbe essere solo l’antipasto di un fine settimana imbiancato. Trentasei ore di neve al Nordovest, gelo e piogge nel resto del Paese, e poi arriverà qualche grado in più a scaldare il freddo di dicembre.

A Milano è già scattato il piano neve e l’assessorato alla Mobilità ha invitato i milanesi a non prendere l’automobile se non è necessario. Le nevicate più intense sono previste per giovedì sera, dove dalle ore21,30 circa sono iniziati a cadere i primi fiocchi, e giovedì notte per continuare fino a venerdì mattina. Secondo le previsioni di iLMeteo.it “dal pomeriggio e sera di giovedì si intensificheranno le nevicate al nord, soprattutto sulla Lombardia, Alpi, ma anche Piemonte, Emilia occidentale, mentre al centrosud pioverà”.

Il Comune di Milano – insieme ad Amsa, Protezione civile, Polizia locale e al Nucleo di intervento rapido comunale – ha già allertato uomini e mezzi del Piano neve. Amsa, l’azienda che gestisce i servizi ambientali nella città di Milano , è pronta a entrare in azione con 235 automezzi per le attività meccanizzate di salatura e lamatura e con una squadra di 364 persone per le attività manuali.

Neve che colpirà Milano ma anche Como, Varese, Lecco, Monza, Novara: “Nelle prime ore di venerdì la neve cadrà anche sull’Emilia occidentale, su parte del Veneto, e sulla Liguria tra Genova e Savona sulle colline per via dei venti di tramontana scura”. La parte più violenta della perturbazione che Antonio Sanò ha questa volta soprannominato «Giunone», raggiungerà il nord Italia entro la sera di venerdì: “A cavallo tra venerdì e sabato sul Piemonte, su Milano e sulla Lombardia e sulle Alpi sono attesi fino a 20 cm di neve”.

Quella che gli esperti chiamano perturbazione numero 5 interesserà però anche le Regioni del centro e del Sud con piogge intense. Ecco cosa dicono gli esperti di 3Bmeteo: “Rovesci al centrosud, con temperature in deciso aumento, anche di oltre 10 gradi. La giornata di sabato dopo le nevicate delle prime ore al nordovest, sarà di maltempo soprattutto al centro, tra Levante Ligure e Toscana, sul Lazio, Campania, nordest e Lombardia”.

Abruzzo. Intanto giovedì in Abruzzo la colonnina di mercurio è scesa fino a -29 gradi, una temperatura mai registrata prima d’ora nelle prime due settimane di dicembre: il record è stato raggiunto nell’Altopiano delle Cinquemiglia. Meno rigide le temperature nella zona del Parco Nazionale d’Abruzzo, dove il termometro si è fermato a -15. Sette gradi sotto lo zero ha segnato il termometro nella notte all’Aquila mentre la città più ‘calda’ è stata Pescara con zero gradi.

Di seguito i link da ilmeteo.it per vedere la situazione in tempo reale dalle varie città via webcam:

Torino

Milano

Firenze

Roma